Cerco di dipingere con le parole le emozioni.

mercoledì 10 settembre 2008

il vecchio

Era seduto,come sempre,su quella seggiola scricchiolante di fronte al camino,con la pipa in mano ed il fumo che fuoriusciva dalla sua bocca confondendosi con quello della legna ardente.

Invecchiato nel fisico e dentro l’anima, era grigio il colore dei suoi occhi come lo era il suo cuore malato da un po’, privo ormai di quei sorrisi spassionati propri del nonno tradizionale .

Nelle sue giornate, in solitudine, provava a riflettere sul nulla non avendo il cuore e la ragione per fare altro in realtà e questo lo diceva, con convinzione, il popolo che mormorava e che ,come si sa,era bravissimo a farlo.

L’immagine di lui seduto a riflettere era proprio quella di chi si vuole dare l’aria giusta, quella che conta,anche se non so se contasse nella sua vita,non lo conoscevo cosi bene da esserne sicura,ma di certo, si esercitava in solitudine a contare i minuti che trascorreva nella sua casa,unico luogo sicuro da anni.......

3 commenti:

mah ha detto...

bello il blog ed anche lo stile. Complimenti Mariella!

paolo tassotti ha detto...

finalmente ti sei decisa a esporti al "pubblico ludibrio" ;-P

in bocca al lupo per le tue creazioni artistiche.

paolo

Simone ha detto...

Ciao a te,
se il buongiorno si vede dal mattino questo potrebbe divenire un gran bel blog!
A presto
Bejos
S.